Isola pedonale via dei Mille, il Consiglio ha altre prioritĂ 

L’isola pedonale permanente il via dei Mille può attendere, per il Consiglio Comunale le priorità sono ben altre. Ieri la richiesta da parte del gruppo di Cambiamo Messina dal Basso di organizzare una seduta straordinaria ed urgente per tornare a discutere della delibera, dopo che la scorsa settimana è stata bocciata la richiesta di prelievo avanzata dal Partito Democratico.

Secondo il Regolamento dell’Aula servono otto firme, alla proposta del gruppo accorintiano hanno risposto presente in tredici, così entro 15 giorni la discussione deve tornare ad animare gli scranni del civico consesso. Oggi la riunione dei capigruppo per stabilire gli argomenti delle prossime sedute, in questa fase molto complessa sembra proprio complicato riuscire ad incastrare l’argomento isola pedonale.

Domani alle 18 si terrà la seduta straordinaria ed urgente, richiesta dal sindaco Accorinti, per votare la delibera sulla rimodulazione del Piano di Riequilibrio su base ventennale. Venerdì si terrà un’altra riunione dei capigruppo, la Presidente Emilia Barrile ha richiesto la presenza dell’amministrazione. Questo per fare chiarezza dopo le indicazioni contrastanti arrivate dagli assessori nei giorni precedenti.

L’assessore allo Sviluppo Economico, Guido Signorino, avrebbe chiesto di trattare con una certa urgenza la ricognizione delle partecipate e la modifica dello statuto dell’Amam, l’assessore De Cola, invece, avrebbe fatto pressioni circa alcune modifiche del Put mentre per l’assessore al bilancio, Enzo Cuzzola, l’argomento da trattare con urgenza sono i debiti fuori bilancio. Insomma, tutto tranne l’isola pedonale permanente di via dei Mille, con la delibera che risulta sempre iscritta all’Ordine del Giorno, dunque in attesa di essere trattata.

Condividi




Change privacy settings