Il Majorana di Milazzo è tra i vincitori del “Premio nazionale per l’innovazione”. Presente anche l’on. Boldrini

“Oggi sono qui riuniti le menti più brillanti in campo innovativo del nostro paese, realtà che rappresentano la vitalità del sistema Italia”. È quanto ha affermato la Presidente della Camera Laura Boldrini riferendosi anche al Majorana di Milazzo, il quale è stato scelto tra i 34 vincitori selezionati dalla Fondazione per l’innovazione tecnlogica COTEC. Il premio è stato consegnato lunedì 18 dicembre alla Camera dei Deputati, nella bellissima cornice della Sala della Lupa di Palazzo Montecitorio, nell’ambito dell’iniziativa #InnovazioneItalia e della presentazione del Rapporto “La Cultura della Innovazione degli Italiani”.

Del Majorana, premiato il progetto “SEA OF TOMORROW”, realizzato dalla professoressa Lucia Scolaro con la collega Anna Maria Miroddi, per “aver diffuso nei giovani studenti la cultura della trasparenza totale e inclusiva, rispetto alla quale le informazioni detenute dalle pubbliche amministrazioni possono servire a migliorare la qualità della vita e dell’ambiente”.

La professoressa Lucia Scolaro ha rappresentato a Roma il preside dell’istituto mamertino Stello Vadalà, affermando: “Non c’è innovazione che non transiti dalla scuola. Attraverso il monitoraggio civico e gli open data, ha continuato, abbiamo instillato nei nostri studenti la voglia di chiedersi il dove, il perché e soprattutto il come vengono utilizzati i fondi pubblici e su come le politiche di coesione siano un investimento che dobbiamo pretendere, allorquando pratiche sbagliate e mancanza di infrastrutture, rilegano i giovani meridionali in una situazione di immeritato svantaggio. Un riconoscimento che premia la “best practice”, l’esperienza che ci ha permesso di ottenere risultati eccellenti e replicabili a livello nazionale, uno sprone ad andare avanti, cosa che stiamo già facendo, visto che per il 2018 abbiamo già cominciato a lavorare sul monitoraggio di un progetto di ben 21 milioni di euro”.

Grande e viva soddisfazione è stata espressa dal preside Stello Vadalà, il quale ha dichiarato che “il Tecnologico Majorana di Milazzo ha mostrato e continua a mostrare di essere una scuola assolutamente all’avanguardia, che non ha paura di misurarsi a livello nazionale su più fronti e, con questo prestigiosissimo premio, chiudiamo in modo egregio un anno di brillanti risultati”.

Condividi




Change privacy settings