Pittella a Messina: Sicilia non deve raccattare Fondi europei ma saperli utilizzare. Bruxelles fungerà da tagliola

Redazione1

Pittella a Messina: Sicilia non deve raccattare Fondi europei ma saperli utilizzare. Bruxelles fungerà da tagliola

giovedì 21 Dicembre 2017 - 19:03
Pittella a Messina: Sicilia non deve raccattare Fondi europei ma saperli utilizzare. Bruxelles fungerà da tagliola

“Fondi europei non utilizzati bene. La Regione Siciliana non deve raccattare ma programmare bene. L’Isola ha molti anni ancora per pensarci. Ricordiamo l’Agenda 2014-2020. Il pericolo che scatti la tagliola potrebbe sovrastare il principio della progettualità. Dunque la ricetta per non essere affettati e confinati fuori dall’amalgama dell’Unione Europea è concentrare le risorse per tutto il territorio”. Una ricetta verbale quella del parlamentare europeo Gianni Pittella, nonché Capogruppo del Pse che ha argomentato questa sera, al Salone degli Specchi dell’ex Provincia regionale, la questione rilancio della Sicilia e dell’intero Stivale, nell’ambizione di integrarsi nel sistema Europa – Mediterraneo – Mezzogiorno. A portare un contributo al convegno anche il Parlamentare europeo Michele Giuffrida, il presidente LabDem Salvo Andò e il componente della Commissione Affari economici al Parlamento europeo Massimo Palumbo.

“Non bisogna finanziare la squadra di rugby piuttosto che le strutture turistiche e ricettive in genere – aggiunge Pittella -, o puntare ad investimenti unificati sull’agricoltura di qualità senza pensare di aiutare piccole e medie imprese con la formazione di gruppi manageriali che funzionino. Seconda questione è quella dell’ammodernamento della Pubblica Amministrazione per avere uno snellimento della pratiche che ossessionano i cittadini.”.

Infine il capogruppo del Pse non le manda a dire sui metodi della fiscalità mondiale: “I giganteschi Social Network devono pagare le tasse. Non possono essere esentati proprio perché i riscontri di guadagni superano ogni aspettativa e fantasia”.

Foto Rocco Papandrea