Trasferimento personale Promoeco nella Partecipata AMAM, Burrascano: ‘Decisione illegittima’

Può l’amministrazione comunale trasferire il personale della Promoeco, la ditta che si occupa della verifica e del controllo degli impianti termici nel comune di Messina, nella Partecipata AMAM? È quanto in sintesi si chiede il consigliere comunale Angelo Burrascano in un’interrogazione. A fare sorgere all’esponente de Il Megafono il dubbio sulla fattibilitĂ  di tale operazione è proprio la natura privatistica della ditta in questione. Infatti, secondo la normativa vigente, sarebbe impossibile trasferire il personale di un ente privato in una partecipata pubblica.

“Ad impegnarsi sull’eventuale fattibilitĂ  dell’inserimento del personale Promoeco nella Partecipata AMAM – spiega Burrascano – se ne prese carico l’Assessore De Cola, il quale affermò che ‘è un servizio che svolge funzioni finalizzate alla tutela dell’aria, dell’ambiente ed anche al risparmio energetico’.

Tuttavia, una decisione del genere sarebbe illegittima in quanto, secondo la legge 147/2013, non può esserci mobilità tra società privata e pubblica. Anzi cosÏ facendo, questo provvedimento escluderebbe la possibilità ai cittadini disoccupati di partecipare ad una selezione attraverso un concorso pubblico ed avere le uguali opportunità.

Per questo motivo il sottoscritto consigliere comunale interroga ognuno per la propria parte di competenza per conoscere se si è accertato sulle effettive possibilità di mobilità, prima di procedere al passaggio ed assorbimento del personale della Promoeco Sme srl”.

Condividi




Change privacy settings