Criticità Cavalcavia – via Cannizzaro, Genio Civile obbliga Rfi e Comune ad adempiere migliorie

Il Cavalcavia al km 335+340 – via Tommaso Cannizzaro necessita di verifiche sismiche ed interventi urgenti considerando che si qualifica come unico accesso per il traffico pesante nella zona Falcata e relative infrastrutture. La zona corrisponde a quella sovrastante la sede ferroviaria della stazione di Messina Centrale e viene presa in esame dalla nota con cui il Genio Civile impegna la societĂ  Rete Ferroviaria Italiana e Palazzo Zanca ad adempiere con eventuali ripercussioni se non si eseguisse la disposizione.

Con la nota n. 235204 del 29.11.2017, l’Ingegnere Capo del Genio Civile, Leonardo Santoro, rileva le irrisolte criticitĂ  costitutive che contraddistinguono il viadotto denominato “Cavalcavia” di via T. Cannizzaro nel Comune di Messina.

Emanato questo provvedimento, gli Enti coinvolti vengono investiti degli obblighi in capo ad essi ascritti ai sensi della vigente normativa sismica, anche in ragione dell’impossibilitĂ  di utilizzazione del costruendo parcheggio multipiano, in mancanza di condizioni di sicurezza sismica dell’adiacente cavalcavia che ne costituisce accesso.

Infine, il responsabile Santoro ha chiamato in causa la Prefettura condividendo il vantaggio di istituire un tavolo tecnico e dichiarandosi disponibile per supporto teorico e per la risoluzione consensuale della problematica da parte degli Enti preposti.

Parimenti, questo Ufficio continuerĂ  ad operare, nell’ambito delle proprie competenze anche in materia sanzionatoria, per la potenziale violazione della normativa sismica ed in ordine all’attivitĂ  istituzionale di vigilanza sulla corretta utilizzazione dei fondi europei.

Condividi