Caso Famiglia Genovese, Articolo Uno Mdp: Questione morale è democratica. Si rifletta su assetti di potere

Redazione1

Caso Famiglia Genovese, Articolo Uno Mdp: Questione morale è democratica. Si rifletta su assetti di potere

sabato 25 Novembre 2017 - 13:55
Caso Famiglia Genovese, Articolo Uno Mdp: Questione morale è democratica. Si rifletta su assetti di potere

“La gravità dei fatti che emergono dalle indagini di questi ultimi giorni e le misure a carico della famiglia Genovese consegnano un quadro sconcertante. Fatta salva la presunzione di innocenza di ogni cittadino fino a sentenza definitiva, tali notizie ci costringono ad intervenire perché, al di là della vicenda dei singoli, esse disegnano un quadro che, ben cominciando dalle responsabilità personali, ha a che fare con la struttura profonda della città, del rapporto tra potere economico e potere politico”. Così, fa sapere il Coordinamento provinciale di Articolo Uno – Movimento Democratici e Progressisti, attraverso il suo responsabile Domenico Siracusano

“Di fronte ad una famiglia che si rende soggetto politico – asserisce il Movimento -, avendo a disposizione risorse ingentissime derivanti dal fatto di operare in settori strategici dell’economia, qualora fossero confermate le risultanze dell’inchiesta insieme con le altre in corso, non potremmo che valutare con estrema preoccupazione la qualità della democrazia nel nostro territorio. Per noi, la questione morale è una precondizione dell’agire politico, per questi motivi riteniamo che sia innanzitutto, una questione democratica”.

“Per un soggetto politico, come Articolo Uno MDP, che sta mettendo la passione e l’impegno di migliaia di militanti per ricostruire una politica capace di creare sviluppo riducendo le diseguaglianze sociali, a partire dalla fedeltà e dalla progressività fiscale – insiste Siracusano – , fatti come quelli messinesi sono drammatici perché aumentano sempre più la sfiducia dei cittadini nella politica e nella sua capacità di affrontare e risolvere i problemi delle persone, facendo largo alle forme più svariate di populismo e antipolitica. Rispetto a questa vicenda, infine, in ragione della sua complessità, dei ruoli dei soggetti coinvolti in campo politico e imprenditoriale e le sue ricadute, riteniamo decisivo che le forze democratiche della città avviino una riflessione seria sugli assetti di potere e sulle modalità attraverso le quali si muovono all’interno del tessuto socio-economico”.