Anche quest’anno il mondo cristiano si riunisce per pregare per la chiesa perseguitata

Far conoscere all’opinione pubblica la storia di chi nel proprio paese viene perseguitato, torturato e ucciso perché non è libero di professare la propria fede. È questo il fine che si pone l’incontro di sensibilizzazione che si terrà domani, sabato 18, alle ore 18 presso la Comunità Sion (Viale Italia n° 93).

All’incontro, che è aperto chiaramente al pubblico, oltre al pastore della comunità evangelica di Messina che ha organizzato l’evento, Giovanni Alfonso, sarà presente Enzo Musicò, responsabile locale della Missione “Porte Aperte”, la quale da oltre sessant’anni si impegna in ottanta paesi del mondo a portare sostegno umanitario, psicologico e spirituale.

Condividi