Alternanza scuola-lavoro, triplo successo per il Quasimodo

È stato selezionato dal Comitato Scientifico dell’Associazione Italiana Formatori, ottenendo così il conferimento di eccellenza per la sezione “Progetti formativi” – Premio Basile 2017. Stiamo parlando di “Exhibit, la Scienza divertente”, il progetto-fiore all’occhiello del Liceo Scientifico “S.Quasimodo che, nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, ha guidato 15 studenti delle quarte e quinte classi in un percorso formativo sulla figura professionale di guida museale scientifica presso il neo Museo scientifico interattivo IDEA di San Marco d’Alunzio. L’idea è stata realizzata dal professor Salvatore D’Arrigo, con il convinto sostegno del dirigente scolastico, professor Pietro La Tona; ad occuparsi dell’aspetto organizzativo, la professoressa Rosaria Russo. La cerimonia di premiazione si terrà a Bologna il 17 novembre 2017, all’interno del XIV Convegno Nazionale sulla Pubblica Amministrazione organizzato dall’AIF.

Ma i successi non si fermano qui: lo stesso progetto è stato pure selezionato da una giuria di esperti di didattica della Fondazione Idis-Città della Scienza di Napoli che lo ha inserito nella manifestazione Smart Education & Technology days. L’esperienza, riconosciuta meritevole, testimonia la possibilità di attingere dal mondo scolastico le competenze utili per creare nel nostro territorio poli museali scientifici. In particolare si valorizza l’attività didattica sperimentale che attinge dagli exhibit, apparati sperimentali interattivi, molti dei quali progettati e realizzati dagli stessi studenti, assistiti dal corpo docente e da artigiani locali. Fra i tanti giochi scientifici, l’exhibit Geomat, un gioco di carte appositamente strutturato per facilitare l’apprendimento della matematica, che verrà presentato al pubblico in occasione della Settimana dedicata alla cultura scientifica, che si terrà nei locali del liceo Quasimodo dal 29 gennaio al 2 febbraio 2018.

Infine, una seconda iniziativa, il progetto Tutorial, è stata questa volta segnalata dalla Camera di Commercio di Messina, la quale domani, 17 novembre, assegnerà agli studenti coinvolti un premio di riconoscimento. Il progetto, che rientra anch’esso nei percorsi avviati sull’alternanza scuola-lavoro, ha visto impegnati 9 studenti della 4° Liceo in collaborazione con il Dipartimento di Fisica dell’Università di Messina nella realizzazione di una lezione multimediale sulle leggi fisiche dell’ottica e di un exhibit didattico soprannominato “Fata Morgana” perché esemplifica l’illusione ottica tipica del nostro Stretto.

Condividi