Acr, l’infermeria si svuota. Bruno e Bucca squalificati

Il Messina lavora in vista della gara di domenica contro l’Ebolitana, che finora ha conquistato 10 punti e condivide il quattordicesimo posto in classifica proprio con i biancoscudati. I campani in trasferta hanno raccolto solo 3 punti sui 18 a disposizione, frutto della vittoria contro l’Isola Capo Rizzuto. Non si tratta di un momento facile per i biancoazzurri, reduci dal pareggio casalingo contro la Gelbison maturato allo scadere. Per questo il presidente Fiorentino Reppuccia ha deciso di lanciare, direttamente dal sito della società, un appello ai propri tifosi: “E’ un momento di difficoltà, come tanti altri avuti in questi cinque anni in cui mi sono dedicato alla causa dell’Ebolitana. Dalla prima categoria al calcio che conta, ossia la serie D. I nostri tifosi ci sono sempre stati vicini e sappiamo i loro sforzi, adesso però è il momento di far sentire ancora di più l’affetto e la passione a questa squadra che già da domenica contro il Messina deve fare punti. Sono convinto che solo uniti, società, calciatori, main sponsor Scuola Nuova, altri commercianti ed imprenditori che ci sono vicini e soprattutto l’amministrazione, possiamo superare questa fase in cui ci gira tutto storto. Il derby di domenica deve essere subito dimenticato, il nostro obiettivo è la salvezza e con questa squadra possiamo e dobbiamo raggiungerla. Sono convinto che i nostri calciatori, tutti ottimi professionisti ed il mister Pepe, hanno una grandissima voglia di riscatto per lasciare questa zona calda della classifica, a loro chiedo il massimo contro il Messina in trasferta ed il Roccella in casa, in quanto sono due dirette contendenti per conquistare la salvezza e dobbiamo fare punti a tutti i costi, tutti insieme, tutti uniti”.

Dal canto suo Modica, che non avrà a disposizione i difensori Bruno e Bucca, squalificati rispettivamente per uno e due turni, può sorridere per il recupero di alcune pedine, una per reparto: si tratta del portiere Prisco, del difensore Tricamo, del centrocampista Migliorini e dell’attaccante Dezai. Tra i quattro, quello che conserva maggiori possibilità di ritrovare un posto da titolare è Migliorini, anche se Pezzella al Solaro di Ercolano non ha demeritato. Intanto oggi, contro una formazione composta da allievi e juniores, il tecnico avrà la possibilità di testare l’undici da opporre all’Ebolitana. La sfida contro i campani inaugurerà una fase del torneo in cui i biancoscudati incontreranno squadre non irresistibili, almeno sulla carta: il Messina sarà poi atteso dai match contro Palmese, Sancataldese, Paceco e Isola Capo Rizzuto, ultimo avversario del girone di andata e del 2017. L’obiettivo è quello di raccogliere più punti possibili nell’attesa che il mercato di riparazione, per la cui apertura ormai mancano due settimane, possa colmare le lacune di un organico costruito con approssimazione.

Foto di Rocco Papandrea

Condividi