Violazione di domicilio e furto di energia elettrica, arrestati due marocchini

Sono stati arrestati a Capo d’Orlando Mohamed Gbali e Yassine Khatibi, due marocchini di rispettivamente 30 e 48 anni. Violazione di domicilio e furto aggravato di energia elettrica sono i reati contestati nei loro confronti.

Nel dettaglio, a seguito di specifico controllo presso un immobile di proprietà della curia vescovile di Patti situato nel centro di Capo d’Orlando, i Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata di Militello  hanno beccato i due uomini mentre occupavano abusivamente lo stabile; il tutto dopo aver scassinato precedentemente il cancello della recinzione ed il portone di ingresso. Ulteriori accertamenti hanno inoltre permesso di appurare che gli stessi si erano abusivamente allacciati alla rete elettrica nazionale forzando un contatore pubblico. Pertanto, i due stranieri sono tratti in arresto dai militari.

Gli arrestati, informata l’autorità giudiziaria competente, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Sant’Agata di Militello in attesa dell’udienza di convalida presso il Tribunale di Patti.

Condividi




Change privacy settings