Bilancio di Previsione 2017-2019, finalmente promosso dal Consiglio Comunale

Con undici voti favorevoli, quattro contrari e tre astenuti la saga Bilancio di Previsione 2017-2019 si conclude con una promozione. Il Consiglio comunale che si è riunito per due giorni di fila ieri ed oggi in seduta straordinaria e urgente, ha troivatyo il bandolo della matassa. Da questa mattina si è poi votato alle 15:30, dopo aver svolto la trattazione di quattro emendamenti di cui uno respinto, due accolti e uno ritirato e alcuni sub-emendamenti. Il malloppo finanziario risulta approvato con un’ulteriore impegno di spesa da integrare, in base agli emendamenti che sono passati. Il primo, quello del consigliere Pd Claudio Cardile, prevede un finanziamento di 50mila euro per la riqualificazione della scuola di Cumia; il secondo, quello del Capogruppo forzista Pippo Trischitta, riguarda lo stanziamento di 180mila euro per le mense di Sant’Antonio e di Cristo Re che, in prima battuta, è stato osteggiato dal gruppo di Cambiamo Messina dal Basso.

Ieri – giovedì 26, alle ore 10, il Consiglio comunale era tornato a riunirsi sempre in seduta straordinaria e urgente per discutere lo stesso argomento. L’Aula ieri, dopo avere accolto tre emendamenti, ha approvato, con sedici voti favorevoli, otto astenuti e nessuno contrario, il Piano Triennale delle Opere Pubbliche. Successivamente, il Consiglio ha preso in esame il primo dei quattro emendamenti presentati relativi al Bilancio di Previsione 2017-2019, ma al momento della votazione è venuto meno il numero legale e i lavori sono stati aggiornati alle ventiquattr’ore.

Condividi