Acr, gruppo al lavoro per preparare la trasferta di Roccella. Calabresi contestati dalla piazza

Nonostante in questi giorni le dimissioni del presidente Sciotto, pervenute nella prima serata di domenica e poi ritirate almeno parzialmente al termine della giornata di ieri, abbiano rappresentato il tema più caldo per quanto concerne il futuro più o meno lontano del nuovo Acr Messina, la squadra è tornata ad allenarsi agli ordini di mister Venuto in vista del prossimo turno.

La settima giornata del Girone I della Serie D 2017-18 vedrà i biancoscudati ospiti del fanalino di coda Roccella, sulla cui panchina siede una vecchia conoscenza dei tifosi del Messina: si tratta di Domenico Giampà, protagonista della strepitosa stagione 2003-04, culminata con la promozione in Serie A, e del primo anno e mezzo in massima serie dell’allora Fc Messina. Anche i calabresi, a causa dei risultati negativi ottenuti in queste prime giornate di campionato, hanno condotto i tifosi amaranto a contestare squadra e allenatore, confermato dal presidente Maurizio Misiti, accusato a sua volta di una gestione del club poco corretta sotto il profilo tecnico e societario, ma anche dal punto di vista del rapporto con i tifosi. Insomma, una situazione non molto lontana da quella vissuta a Messina. Di recente il Roccella ha trovato l’accordo con il ds Vincenzo Federico, che è già attivo sul mercato e potrebbe portare i primi nuovi calciatori in Calabria nei prossimi giorni. Giampà, alla prima esperienza nelle vesti di allenatore, non potrà fare affidamento su Cosimo Pagano, squalificato dal Giudice Sportivo per tre turni a causa di espressioni offensive rivolte all’arbitro di Gelbison-Roccella nell’immediato dopo gara.

La doppia seduta di allenamento a cui il gruppo guidato da Venuto è stato sottoposto nella giornata di ieri segnala il completo recupero di Stefano Maiorano, assente nelle ultime due partite a causa di un fastidio muscolare conseguente al suo secondo esordio con la maglia del Messina. Il centrocampista a questo punto offre a Venuto un’alternativa importante a metà campo, anche se è probabile che l’ex Taranto domenica parta dalla panchina. La brutta notizia, invece, riguarda il portiere classe ’97 Armando Prisco, che ha accusato un problema muscolare ed è a rischio forfait per la delicata sfida contro il Roccella. Nel caso in cui non dovesse farcela le opzioni sarebbero due: la prima manterrebbe invariato il discorso under ed è rappresentata dal classe 2000 Federico Meo; l’altra imporrebbe qualche variazione nell’undici visto in campo nelle ultime giornate ed è legata al reintegro con conseguente utilizzo di Federico Gagliardini, già titolare nei primi due turni di campionato. Infine non preoccupa Marco Rosafio, che ha chiuso il match contro l’Acireale in non perfette condizioni, ma non dovrebbe saltare la prossima trasferta in terra calabra.

 

Foto di Rocco Papandrea

Condividi