Lavoratori AtoMe3 incerti del proprio futuro: occupato ieri Palazzo Zanca. Oggi incontro con commissario SRR

Cosa dobbiamo aspettarci? Molto probabilmente se lo staranno chiedendo i lavoratori dell’AtoMe3, specie quelli rappresentati dalla Cgil e dalla Fismic che hanno occupato ieri mattina la sala Giunta di Palazzo Zanca a causa della poca chiarezza sul loro futuro occupazionale date le mancate risposte da parte dell’assessore al ramo Daniele Ialacqua e dell’Amministratore unico della MessinaServizi Bene Comune, Beniamino Ginatempo.

Ginatempo, presentatosi durante la protesta a seguito di una chiamata effettuata da parte degli uomini della Digos, ha ammesso di non aver notizie in merito alle modalità di passaggio dei lavoratori da una società all’altra, così come sui contenuti del contratto, la cui sottoscrizione era stata annunciata per il prossimo lunedì.

“Questa situazione ha del ridicolo. – affermano in una nota della FP CGIL i sindacalisti Clara Crocè, Francesco Fucile e Carmelo Pino – Si sono tenuti tavoli interminabili, ma evidentemente inutili, per arrivare ad oggi, ovvero alla vigilia della firma, senza sapere quale tutela avranno i lavoratori”.

Nella giornata di oggi, CGIL e Fismic, che rappresentano 47 lavoratori su 51, incontreranno il commissario della SocietĂ  per la Regolamentazione del servizio di gestione Rifiuti (SRR), Ettore Ragusa, al fine di concertare le clausole di salvaguardia dei diritti e dei livelli occupazionali dei lavoratori.

Condividi




Change privacy settings