Complesso “Zancle”, Barrile: Che si farà con 120 alloggi abbandonati e mansarde inagibili?

Centoventi alloggi comunali sono stati lasciati in stato di abbandono nel Complesso “Zancle” (ex Case Massimino). Come s’intende far fronte all’ennesimo problema di questo Complesso, considerato il corposo carteggio intercorso sulle articolate vicende che lo hanno contraddistinto. A desiderare di comprendere il caso è la presidente del Consiglio comunale Emilia Barrile che interpella il Sindaco Renato Accorinti, l’ Assessore Politiche della casa, Com. Sebastiano Pino e il Dirigente del Dipartimento Politiche della Casa, Ing. Domenico Signorelli.

I nuclei familiari che abitano in scandaloso soprannumero le “mansarde”, dichiarate inagibili dall’Asp 5 e le condizioni di estremo degrado dei mini appartamenti, appesantiscono i complessi problemi cui devono far fronte le famiglie assegnatarie che si ritrovano a pagare la negligenza  e la trascuratezza con cui è stato condotta nel tempo l’attività gestionale del Complesso de quo.

Tale emergenza abitativa impone una sollecita risoluzione con assegnazione immediata di alloggi civili e sufficientemente decorosi e concrete e positive risposte alla delicata utenza di che trattasi.

Condividi




Change privacy settings