Secondo Palazzo di Giustizia, Comune incontrerĂ  Ministero della Difesa

Il Comune dovrà interloquire, per l’ennesima volta, con il Ministero della Difesa per poter definire gli schemi progettuali del Pazzo di Giustizia satellite, attualmente in fase di studio.

Si è concordato ieri – martedì 19, nella sala Falcone Borsellino, durante un incontro che si è svolto tra l’Amministrazione ed i rappresentanti dell’Agenzia del Demanio, per fare il punto sullo sviluppo sul lavoro in corso per la realizzazione del secondo PalaGiustizia nelle aree dell’Ospedale Militare.

Alla riunione hanno partecipato: l’assessore Politiche del Territorio, Sergio De Cola, il dirigente del Dipartimento al ramo, Antonio Amato, per i Comune di Messina; e Giusto Santoro, Giuseppe Di Stefano e Nicola Todaro, in rappresentanza dell’Agenzia del Demanio. Dopo aver illustrato i passaggi già eseguiti e gli schemi di studio per il progetto della nuova sede del DMML (Dipartimento di Medicina Militare del Lavoro) da realizzarsi nei locali di via Bonino, si sono esaminati aspetti, che sarà necessario approfondire, per dare continuità al lavoro ed evitare rallentamenti.

Condividi




Change privacy settings