Scuola Mili San Pietro, De Luca-M5S: Non si sa inizio lavori. A Bagheria asili restituiti ai bimbi

Vi ricordate l’istituto scolastico di Mili San Pietro? Messo fuori gioco, da quasi un anno, dalle fiamme appiccate da un gruppo di ragazzini (poi, si è saputo). Ebbene, al di là delle scarse punizioni inflitte ai responsabili, lo stabile comunale, dedicato alle attività d’istruzione, è ancora nelle condizioni in cui è stato ridotto. A riportare alla mente il fattaccio, con la conseguenza più grossa, di lasciare gli alunni privi di un riferimento didattico della zona, è il Movimento Cinquestelle cittadino, attraverso il suo Portavoce Antonio De Luca.

“Nei giorni scorsi, insieme a Grazia D’Angelo, Francesco Greco e Barbara Floridia commenta De Luca -, siamo stati a Bagheria per analizzare, insieme all’Amministrazione di Patrizio Cinque e Maria Laura Maggiore, come sia stato realizzato questo importante risultato”.

Ieri, 1° Settembre, ben 3 asili comunali sono stati riconsegnati alla pubblica fruizione di piccolissimi allievi ed educatori a Bagheria riaprendo i battenti, asili che, dal 2014, con impegno i vertici Pentastellati locali hanno riattivato ed ammettono: “Nel 2014, quando cominciammo a governare, Bagheria si ritrovava con tutte le strutture chiuse. Per noi, educare è uno dei pilastri fondanti della nostra società, fieri di fare la nostra parte”.

Il rappresentante del M5S messinese chiosa: “Felici per ciò che sta accadendo a Bagheria, non possiamo omettere di denunciare quanto accade a Messina dove, dopo quasi un anno, la scuola di Mili San Pietro non solo non è stata riaperta ma non si conosce neppure il giorno in cui inizieranno i lavori”.

Condividi




Change privacy settings