ACR, finisce l’attesa: domani l’esordio a Portici. Assente Tricamo

Dopo un’estate che ha sancito l’ennesimo fallimento della prima squadra cittadina con la conseguente rinascita, il campo si appresta a catalizzare le attenzioni su di sé lasciando ai margini, almeno momentaneamente, chiacchiere e discussioni da bar. Il Messina nel pomeriggio si dirigerà in Campania, dove domani scenderà in campo contro il Portici. Per l’occasione, è stata concessa l’agibilità provvisoria allo stadio Alberto Villafuoco di Mugnano, che quindi potrà ospitare complessivamente 2500 tifosi tra locali ed ospiti.

Terminata la rifinitura a Torregrotta, mister Venuto ha diramato la lista dei convocati nella quale risulta assente l’esperto difensore Tricamo, alle prese con un problema muscolare. I portieri a disposizione saranno Federico Gagliardini ed il classe 2000 Federico Meo. In difesa il tecnico ex Due Torri potrà contare sugli “over” Riccardo Cassaro, Francesco Colombini e Marco Manetta, e sugli “under” Carmelo Bucca (1998), Gennaro Cozzolino (1998), Damiano Lia (1997) e Antonio Mosca (1997). I centrocampisti in lista sono Giovanni Lavrendi, Andrea Migliorini, Bruno Pezzella, Lorenzo Mariani, Fabio Bossa (1998) e Demetrio Scopelliti (1997). Infine in attacco sono stati convocati Davide Bonadio (1997), Salvatore Cocuzza, Biagio Carini (1999), Leandro Rizzo, Ange Tresor Dezai e Agostino Mascari (1999). Alla luce dell’accordo non ancora concretizzato con la Vibonese, non sarà presente a Portici nessuno dei tre “under”, con il portiere scuola Inter Brugnoni (1999) in testa, di cui il presidente Sciotto aveva parlato nella conferenza di giovedì. L’accordo con la squadra Calabrese in ogni caso dovrebbe essere ratificato ad inizio settimana prossima nel momento in cui la Vibonese verrà riammessa ufficialmente in terza serie. In porta quindi la scelta di Venuto dovrebbe ricadere su Gagliardini, che verrà protetto da una linea difensiva composta da Cassaro, Colombini e Manetta. A centrocampo sulle corsie esterne dovrebbero vedersi Cozzolino (1998) e Lia (1997), mentre al centro Pezzella verrà affiancato da Bossa (1998). Sulla trequarti due ballottaggi: Rizzo e Carini sembrano essere in vantaggio rispettivamente su Bonadio e Mascari. Per il ruolo di centravanti Dezai dovrebbe spuntarla su Cocuzza.

In casa Portici c’è tanto entusiasmo per l’esordio contro la squadra dalla storia più importante del Girone I della Serie D 2017-18. Il tecnico Gianluca Esposito, direttamente sul sito ufficiale della società campana, ha dichiarato di essere consapevole di affrontare una delle avversarie più scomode, ma ha altresì ammesso che il Portici si farà trovare pronto e potrà mettere in difficoltà tutte le rivali. Per quanto riguarda l’undici iniziale, Esposito dovrebbe optare per un 3-5-2. Ci sarà sicuramente Sorrentino tra i pali, davanti al quale troveranno posto Montuori, Albanese e Russo. De Magistris e Menna si muoveranno sugli esterni, mentre Fontanarosa, Panico e Onda (con più libertà di movimento rispetto agli altri due) stazioneranno nella zona centrale del campo. Infine il tandem d’attacco, per il quale sono in tre a lottare per una maglia da titolare: Maggio e Varriale sono favoriti, ma Cherillo scalpita.

PORTICI (3-5-2): Sorrentino; Montuori, Albanese, Russo; De Magistris, Panico, Fontanarosa, Onda, Menna; Maggio (Cherillo), Varriale.

MESSINA (3-4-2-1): Gagliardini; Cassaro, Colombini, Manetta; Cozzolino, Pezzella, Bossa, Lia; Rizzo, Carini; Dezai.

Condividi




Change privacy settings