Secondo appuntamento Marefestival, sul palco Alessandro Haber ed Ezio Greggio

Mancano solo poche ore all‚Äôinizio della seconda serata targata Marefestival e sulla suggestiva isola di Salina sono gi√† sbarcati Ezio Greggio¬†e¬†Alessandro Haber, ¬†protagonisti di questo secondo appuntamento; stasera il primo ricever√† il Premio CRAL Citt√† Metropolitana di Messina, il secondo riconoscimento in ricordo di Massimo Troisi, realizzati dal maestro scultore¬†Antonello Arena. Sul palco della piazza di Malfa, Greggio, mattatore della scorsa edizione del Festival, racconter√† la sua vita al fianco dell’amico e collega Haber, interprete magistrale in teatro e in oltre 80 pellicole e vincitore, tra l’altro, di un David di Donatello: una “intervista doppia” condotta dai giornalisti¬†Massimiliano Cavaleri, direttore artistico, e¬†Nadia La Malfa, con la proiezione di alcune foto – simbolo del loro percorso artistico.

La giornata si √® dipanata tra ¬†numerosi eventi iniziati ¬†nel pomeriggio a Palazzo Marchetti con ¬†il concerto “Piano Movies” della pianista¬†Isabella Turso, che ha lavorato tra gli altri, con Luis Bacalov, proponendo alcuni brani tratti da diversi album come “Omaggio a Donaggio”, storico autore di colonne sonore col quale ha lavorato pi√Ļ volte. A seguire il reading teatrale di¬†Ninni Bruschetta¬†tratto dal suo libro “Manuale di sopravvivenza dell’attore non protagonista”, presentato ieri all’Hotel Santa Isabel: cinquanta minuti in cui l’attore messinese ¬†ha raccontato ¬†i numerossissimi film e incontri di lavoro al fianco di grandi attori…protagonisti.

Il giornalista¬†Mario Primo Cavaleri¬†presenter√† ‚ÄúVinciperdi‚ÄĚ, il romanzo del collega di Gazzetta del Sud¬†Antonio Siracusano. Stasera anche la proiezione del film “Amiche da morire” con¬†Sabrina Impacciatore, premiata ieri dall’assessore al Turismo di Malfa¬†Luciano Sangiolo¬†e dalla madrina¬†Maria Grazia Cucinotta. La Impacciatore √® stata protagonista di due lunghe interviste: la prima al tramonto, nella suggestiva terrazza dell’Hotel Santa Isabel, dove ha dialogato con¬†Pierpaolo Ruello¬†attraversando i momenti pi√Ļ significativi tra cinema e tv; poi sul palco ha chiacchierato con¬†Marika Micalizzi¬†in piazza parlando della carriera teatrale e lanciato un messaggio incisivo contro la violenza sulle donne e il femminicidio. Poi la commozione nel ricordare il suo “primo” regista Gianni Boncompagni, che l’ha scoperta per “Non √® la Rai”. Il Premio CRAL √® stato assegnato a¬†Gabriella Germani, a consegnarlo il vicepresidente del CRAL¬†Sergio Lanzafame: un bel ritorno a Salina per la comica dell’ “Edicola Fiore” di Fiorello che si √® esibita con le esilaranti imitazioni di Mara Venier, Daniela Santanch√®, Giorgia Meloni, Virginia Raggi e persino Angela Merkel.

Nel giorno seguente all’anniversario della morte di Paolo Borsellino, MareFestival gli rende memoria con la proiezione speciale del docu-film ‚Äú1367 ‚Äď La Tela strappata‚ÄĚ, firmato da Giancarlo Licata che, attraverso i tg andati in onda sulla tv nazionale, ripercorre i 57 giorni che trascorsero tra l‚Äôuccisione di Giovanni Falcone e quella di Borsellino. Prima del film dibattito in piazza con il figlio¬†Luca Licata, il direttore del Centro Sperimentale di cinematografia di Palermo¬†Ivan Scinardo¬†e l’ex procuratore¬†Calogero Ferrotti. Ogni sera l’omaggio a Troisi con l’attore¬†Carlo Fabiano¬†interprete live di alcune scene celebri dei capolavori troisiani.

Ancora nuove e imperdibili emozioni, dunque,  stasera sul palco di Marefestival per regalare meravigliosi sogni ad occhi aperti.

 

Condividi




Change privacy settings