Giunta regionale dichiara stato di calamitĂ  ed emergenza per incendi in 4 comuni

Approvata la dichiarazione di calamitĂ  e la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza per i comuni di Patti, Chiaramonte Gulfi, Nicosia, Grammichele. Le cittadine si trovano rispettivamente nel messinese, nel ragusano, nel nisseno e nel catanese.

La Giunta regionale ha dovuto adottare queste misure deliberando nella seduta di ieri, a causa dei gravi incendi che si sono propagati nei giorni scorsi. In fondo, questa appare anche una risposta al responsabile della Protezione civile nazionale, Fabrizio Curcio, che ha dato alla Regione siciliana della “disorganizzata”. D’altro canto, Crocetta ha ribattuto che è lo Stato a doversi prendere le colpe per non prodigarsi puntualmente con le risorse economiche corrette e con una burocrazia piĂą snella”              

L’intensità dei roghi ha nuociuto pesantemente a boschi, attività produttive, impianti, colture, abitazioni e strutture, causando danni per milioni di euro.
La Protezione civile regionale ha assunto il mandato, come da delibera, per completare il lavoro di quantificazione finanziaria e di classificazione per tipologie dei danni, al fine di impegnare le somme necessarie. La riunione di Giunta è stata anticipata da un incontro coi sindaci di Patti e Chiaramonte, nel quale, oltre al Presidente, sono intervenuti la vicepresidente Lo Bello, gli assessori Cracolici e Croce, il responsabile della Protezione civile regionale Foti.

Condividi




Change privacy settings