Vigili Urbani, “Richiesti deroga per assunzioni e bandi per Polizia Giudiziaria”

Il Corpo di Polizia Municipale si trova in evidente difficoltà ad affrontare quelle che sono le problematiche inerenti la viabilità urbana e la sicurezza cittadina per l’estensione del territorio comunale, per le peculiarità del sistema viario cittadino e il numero esiguo di personale in atto a disposizione. A segnalarlo è la Presidente del Consiglio comunale, Emilia Barrile che indirizza la nota al Sindaco Renato Accorinti e per conoscenza al Direttore Generale Antonio Le Donne e che aveva sottolineato la criticità in una precedente nota, assolutamente non riscontrata dal Primo cittadino, lo scorso 12 aprile (prot. n° 97113).

“E’ necessario considerare che la dotazione organica prevista del Corpo di Polizia Municipale (Deliberazione Commissariale del C.S. Croce n. 407/2013) è di 566 agenti ma è attualmente soddisfatta solo per 313 unità di personale e ben lontana dalle 1108 risultanti dai parametri fissati dalla Regione Sicilia (Decreto Assessoriale del 1993). Tale situazione di sottodimensionamento organico è notevolmente aggravata dal prossimo pensionamento di un sostanzioso numero di appartenenti al Corpo di P.M. che decurterà sensibilmente l’attuale dotazione. Preoccupa, per di più, anche l’età media degli appartenenti al Corpo, superiore ai 55 anni che comporta per parecchi VVUU, in ragione di un’attività particolarmente usurante, l’impiego in servizi sedentari perché affetti da varie patologie”.

“E’ da tenere anche in debita considerazione la notevole quantità di atti di Polizia Giudiziaria da redigere necessariamente a seguito dell’attività di controllo del territorio in ogni suo aspetto rispetto all’attuale carenza di Ufficiali di P.G. tanto da creare grave pregiudizio all’attività d’istituto”.

L’ultimo Concorso a tempo indeterminato è stato bandito dal Comune di Messina nel 1989 e solo dal 1995 sono stati assunti 250 Agenti più 9 per mobilità fra Enti. Il Corpo è stato, poi, rimpinguato con 47 unità di personale ex contrattista, di elevata età media, fino a dicembre 2018 a 32 ore ma con prospettive incerte visto che nel fabbisogno del personale è prevista, nel 2018, la stabilizzazione a 27 ore solo per 29 di questi 47 lavoratori.  L’Amministrazione ha successivamente (22.12.2011) approvato, con Ordinanza del Sindaco n.q. di Commissario Delegato ex O.P.C.M. una graduatoria per l’assunzione a tempo determinato di 20 vincitori che hanno espletato servizio per un anno solare e che questi ed i 12 idonei hanno acquisito professionalità nel settore operando in più periodi successivi con servizio stagionale

E’ lapalissiano affermare l’estrema urgenza nel cercare percorsi corretti necessari al necessario rimpinguamento del Corpo per assicurare alla Città le condizioni minime di sicurezza ma alcune limitazioni ad eventuali assunzioni sarebbero generate anche dalla recente Legge n°48 del 18/04/2017, di conversione del D.L.20/20/2017 n°14 -DECRETO SICUREZZA  recante “Disposizioni in materia di sicurezza nelle città” poiché congelerebbe sine die l’organico in numero di 300 unità per i prossimi anni limitandosi solo ad abbassare l’età media di qualche decimale. Infatti tale Decreto non è da solo sufficiente a dare le necessarie risposte alle reali esigenze della città non essendo risolutivo per ridimensionare la gravissima carenza organica del Corpo.  Si limita, infatti, ad autorizzare nuove assunzioni solo per sostituire il personale in quiescenza della polizia locale consentendo il turn over per il 2017 all’80 % delle cessazioni dell’anno 2016 ed al 100 % per la cessazione nell’anno 2017 pur rimuovendo quegli ostacoli normativi che nei fatti non hanno consentito negli anni di espletare nuovi concorsi.

Si reitera la necessità, per il bene della città, di predisporre una Deliberazione di Giunta da indirizzare alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con la quale chiedere l’avvio di procedimenti atti alla definizione di misure urgenti a favore della Città Metropolitana di Messina per consentire deroghe normative/economiche/finanziarie al fine di poter procedere alla completa stabilizzazione dei 47 lavoratori ex contrattisti e 32 lavoratori concorsisti attingendo alla graduatoria del tempo determinato in vigore.

Appare necessario la deroga per poter assumere, mediante selezione pubblica, ulteriori Agenti di Polizia Locale, fino al completamento dell’organico e di bandire concorsi per la figura di Ufficiale di PG, con la valorizzazione delle professionalità interne maturate nel Corpo della Polizia Locale di Messina.

Condividi




Change privacy settings