La RaM apre le porte ai familiari dei propri dipendenti

In tanti trascorriamo buona parte della giornata presso l’azienda nella quale prestiamo lavoro. Qui superiori e colleghi costituiscono di fatto una sorta di seconda famiglia, una famiglia che si va a sommare a quella cui noi siamo soliti intendere: due famiglie queste che non vanno viste in contrapposizione, anzi. In tal senso la Raffineria di Milazzo ci ha visto bene: la RaM ha infatti aperto le proprie porte ai familiari dei propri dipendenti, realizzando un’iniziativa dal nome “Fabbrica aperta ai familiari dei dipendenti” costituita da un ciclo di dieci incontri che hanno coinvolto piĂą di 500 ospiti.

L’iniziativa ha avuto un grande successo e tanto è stato l’entusiasmo manifestato dai colleghi. Iniziative come questa contribuiscono in maniera decisiva alla costruzione di una identitĂ  comune e condivisa” ha affermato entusiasta il Responsabile del Personale, Luca Franceschini.

La presentazione in aula e il giro all’interno della raffineria, accompagnato dalle deviazioni che i visitatori hanno sempre voluto fare per vedere gli uffici e i luoghi di lavoro dei propri familiari, hanno permesso di far conoscere ancora meglio la raffineria, i suoi impianti, il processo produttivo, le politiche e le procedure adottate in materia di salute, sicurezza e ambiente a chi giĂ  la conosceva attraverso i familiari, ma che ha così potuto avere una visione d’insieme non solo piĂą completa ma anche piĂą concreta. Qui gli ospiti piĂą piccoli, dopo qualche sbadiglio durante la presentazione in aula, si sono rifatti soprattutto durante la visita della sala controllo e della nuova caserma antincendio. In particolare, si sono divertiti molto con i lampeggianti, le sirene e il giro sul camion dei vigili del fuoco della RaM.

Condividi




Change privacy settings