Aperte le iscrizioni alla Scuola estiva di Eccellenza per gli studenti Unime

Potranno partecipare coloro i quali, in un corso di laurea triennale, magistrale o magistrale a ciclo unico dell’Ateneo, hanno conseguito una media ponderata di almeno 28/30, acquisendo un determinato numero di CFU per ciascun anno (secondo i parametri utilizzati per il programma “Onore al Merito).

La Scuola estiva residenziale di Eccellenza 2017 è organizzata dall’Ateneo e dall’Accademia Peloritana dei Pericolanti, per premiare i migliori studenti di Unime, tre percorsi formativi (uno per ciascuna area scientifica), ma anche una settimana di divertimento, confronto culturale e svago, nei nuovi locali di Villa Amalia, all’interno di Villa Pace. La Scuola, che avrà carattere residenziale, si svolgerà dal 24 al 29 luglio 2017.

Gli studenti possono iscriversi, gratuitamente, accedendo al portale https://code.unime.it/sde/registration/login/, fino alle ore 22,59 del 22 giugno 2017.

E cosÏ potranno assistere alle lezioni, dormire (in pensione completa) e partecipare a gite e momenti ludici. Automaticamente verrà stilata una graduatoria per ciascuna delle tre aree e i migliori 15 verranno selezionati (per loro è previsto anche un colloquio motivazionale).

I percorsi sono stati scelti mediante una votazione on-line nelle scorse settimane dagli stessi studenti, ogni percorso sarĂ  attivato se si raggiungeranno almeno 10 iscrizioni.

Per gli iscritti ai Corsi di Laurea dell’area Scienze della vita è a disposizione il progetto:

– “Invecchiamento: teorie, percorsi   di salute, risorse e speranze” – responsabile del progetto prof. Giorgio Basile.

Per gli iscritti ai Corsi di Laurea dell’area Scienze e tecnologie formali è sperimentali è a disposizione il progetto:

– “Modelli di calcolo ispirati   ai meccanismi   di funzionamento biologico del cervello   (Brain inspired computing)” – responsabile del progetto prof. Giovanni Finocchio.

Per gli iscritti ai Corsi di Laurea dell’area Scienze umane, politiche e sociali è sperimentali è a disposizione il progetto:

– “Migrazioni di ieri e di oggi nel bacino   del   Mediterraneo: lingue   storie   e culture”   – responsabile   del progetto prof. Alessandro De Angelis.

Ogni percorso prevede anche la presenza di docenti stranieri.

Per ciascun percorso verranno riconosciuti 5 CFU per le 30 ore di formazione, e altri 3 CFU per le altre attività. Al termine del percorso didattico è prevista una prova finale (per la quale saranno riconosciuti ulteriori 2 CFU) e il rilascio di un attestato di frequenza.

È consentita, alle attività d’aula, la partecipazione fino ad un massimo di cinque uditori per ciascun percorso.

Serena Votano

Condividi




Change privacy settings