Messina, Letizia Battaglia inaugura “La ricerca della bellezza”

“Bellezza è saper cogliere quel fremito interiore nello sguardo innocente delle bimbe divise tra adolescenza e infanzia; è saper riconoscere nel nudo la potenza genitrice dell’universo; è purificazione e rinascita dove l’acqua rappresenta l’acme del Panta Rei”.

“La ricerca della bellezza”, è la mostra fotografica ideata da Letizia Battaglia, la fotoreporter contemporanea piĂą apprezzata in Italia e all’estero. L’inaugurazione è avvenuta ieri nel salone della borsa della Camera di Commercio. L’evento è stato organizzato dalla scuola di fotografia Sfm, fondata da Pietro Cardile e Anna Venuto con il patrocinio dell’assessorato ai beni culturali ed all’identitĂ  siciliana, della UIL, della Confcommercio di Messina e del comune di Messina.

La tavola rotonda aperta al pubblico è stata moderata dall’avvocato Silvana Paratore e sono intervenuti il presidente di Confcommercio Carmelo Picciotto, Maria Andaloro, promotrice della campagna “Posto occupato”, contro la violenza sulle donne, Pietro Cardile, promotore dell’evento e Letizia Battaglia. La mostra rappresenta un percorso alla ricerca del bello attraverso la femminilitĂ , intrapreso da un gruppo di fotografi “Bellezza 17”, provenienti da varie parti d’Italia.

La fotoreporter ha ricevuto numerosi riconoscimenti come il premio Eugene Smith, a New York, istituito per ricordare il fotografo della rivista Life. Letizia Battaglia affascina per la sua spontaneitĂ  e naturalezza. I suoi scatti hanno un forte valore etico e civile e la fotografia così concepita diventa impegno sociale che deve raccontare, far riflettere e smuovere le coscienze. La fotografa ha documentato attraverso il suo lavoro gli “anni di piombo” a Palermo, scattando foto in cui mette a nudo l’atrocitĂ  di quei delitti di mafia. Ma Letizia Battaglia non è solo “la fotografa della mafia”, le sue fotografie raccontano soprattutto Palermo sotto vari aspetti: la gente comune, le tradizioni, le feste, i quartieri, i volti, gli sguardi e la vita di tutti i giorni.

La fotoreporter terrĂ  un workshop a Messina, che durerĂ  due giorni: il 3 e il 4 giugno.

Erika Oppedisano

Condividi