Prorogata la mostra “Percorsi nella memoria”

Dopo il clamoroso successo riscontrato nei giorni scorsi la mostra sensoriale dal titolo “Percorsi nella Memoria”, che si è svolta nei giorni scorsi nel foyer del Teatro Vittorio Emanuele, e  che doveva  concludersi  nella giornata di ieri, è stata prorogata, per volere di Salvatore Iervolino, Commissario del Teatro, fino a giovedì 8.   Inoltre, ieri sera, nell’incantevole cornice della Galleria Vittorio Emanuele,  ha avuto luogo  il concerto gratuito dell’ensemble di ottoni del Conservatorio Corelli “The Sound of Brass” diretto dal maestro Santi Cardullo, felice anteprima di un’apertura straordinaria, dalle 22.30 a mezzanotte, della mostra.

L’evento, che rientra nell’ambito del progetto “Messina, 28/12/2016, la Rinascita” organizzato dall’ associazione culturale Art Revolution, presieduta da Gabriella Sorti, conduce i visitatori in un viaggio attraverso la Città dello Stretto prima e dopo il tragico terremoto del 1908, con musiche, voci narranti fuoricampo, oggetti, odori, videoproiezioni, fotografie e documenti che descrivono e fanno rivivere questo devastante evento.

L’esposizione, ideata da Gabriella Sorti che ne ha curato anche la direzione artistica e l’organizzazione generale, è un emozionante percorso sensoriale, arricchito da un allestimento scenico e da videoproiezioni molto coinvolgenti che fanno rivivere alcuni attimi di semplice quotidianità dei messinesi il giorno prima del terremoto che, nelle prime ore della mattina del 28 dicembre 1908, sconvolse tutto.

La particolarità che caratterizza e rende unica la mostra sensoriale “Percorsi della memoria” è l’innovativo approccio che si vuole dare al ricordo del terremoto del 1908, in una chiave di lettura assolutamente originale e mai vista per la Città dello Stretto e proprio per questo, più persone, hanno proposto agli organizzatori di rendere permanente la mostra.

Un vero e proprio esperimento artistico in cui è l’arte a raccontare e far rivivere le atmosfere dell’epoca.

L’8 giugno, ultimo giorno della mostra, i visitatori potranno lasciare un libero contributo per la ricostruzione dei paesi del Centro Italia colpiti dal terremoto.

Gabriella Sorti dichiara: “Ringrazio il commissario del Teatro Vittorio Emanuele, Salvatore Iervolino che ha apprezzato molto la mostra e ci ha dato la possibilità di prorogarla e ringrazio anche le maestranze ed i dipendenti del Vittorio Emanuele per la collaborazione che ci hanno dato. 

La mostra “Percorsi nella memoria” è realizzata in collaborazione con il Comune di Messina, con il concorso dell’Assemblea Regionale Siciliana, con il patrocinio della CittĂ  Metropolitana di Messina, del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, del Conservatorio Arcangelo Corelli, Ordine degli Architetti e con il supporto dell’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Sicilia, della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Messina, del Cinema Apollo Heart Life Croce Amica s.r.l., LEM di Maurizio La Malfa, Libreria Babajaga, il Mercante di Messina, Maria Anastasi, consulente immobiliare – Remax Quattro Pareti.

Collaborazione di Tremedia, Agenzia pratiche automobilistiche Claudio Lisitano, ASI – Associazioni Sportive e Sociali Italiane – Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI.

Questi i giorni e gli orari per visitarla: 4 giugno dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

6/7/8 giugno dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00

Un evento da non perdere per scoprire come è cambiato il volto di Messina nel corso del tempo.

Condividi