Gratia Plena, tra culto&cultura

Maria Antonella Saia

Gratia Plena, tra culto&cultura

giovedì 25 Maggio 2017 - 18:11
Gratia Plena, tra culto&cultura

Sabato, alle ore 10.00, nell’ambito  del progetto Gratia Plena  avrà luogo, nell’ incantevole cornice del Monte di Pietà, si terrà un’intensa giornata di studio, confronto e di lavori dal  titolo Itinerari mariani: tra fede, cultura, arte e tradizioni.
Il progetto, che ha per tema culto&cultura, finanziato dall’Assessorato Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo,  nasce con l’intento di promuovere, in chiave turistica e mettere in rete,  tutti i santuari e i luoghi di fede e di arte,  nonché le tradizioni che legano il territorio dell’Arcidiocesi di Messina Lipari S. Lucia del Mela alla devozione alla Santa Madre di Gesù.
Il programma prevede, nella sessione mattutina, un convegno nell’ambito del Corso d’Alta Formazione in Beni culturali, sviluppo turistico e tradizioni religiose.
All’evento durante il quale saranno resi noti i contenuti del Progetto Gratia Plena da parte del responsabile del progetto, avv. Gaetano Majolino, del dott. Marco Grassi, dell’Università degli Studi di Messina, e della dott.ssa Giulia Colavecchio, dell’Associazione Bios , dopo i saluti delle autorità  interverranno P. Mario Magro rcj, Rettore del Santuario di S. Antonio e Presidente del Collegamento Nazionale Santuari, Mons. Cesare Di Pietro, Rettore del Seminario Arcivescovile S. Pio X, Rev. D. Giuseppe Cassaro, Preside dell’Istituto Teologico “S. Tommaso”, il Prof. Dario Caroniti e il Prof. Filippo Grasso, dell’Università degli Studi di Messina.
Le conclusioni saranno invece affidate a S.E. l’Arcivescovo Mons. Giovanni Accolla. Nel corso della mattinata ci sarà inoltre la premiazione del Concorso Artistico Fotografico. A seguire light lunch.
Nel pomeriggio invece, a partire dalle ore 15.30, è previsto un workshop con incontri bilaterali tra gli operatori della filiera turistica locale alla presenza di tour operator e giornalisti. In conclusione verrà offerto un aperitivo.
Un evento da non perdere per scoprire l’evolversi delle offerte culturali da parte delle Diocesi Peloritane.