Biancuzzo: “Niente scambi e interruzioni, la linea 32 per Ponte Gallo dev’essere diretta”

Gli abitanti di Ponte Gallo subiscono un’altra beffa. Lo denuncia il consigliere della VI Circoscrizione, Mario Biancuzzo.

“Ho appreso che l’unico bus autorizzato a percorrere la tangenziale che copriva la linea 33 (ex 81) via tangenziale è guasto e di conseguenza il servizio è stato sospeso. Pertanto il tragitto che collegava l’estrema riviera nord veloce non esiste più ed i cittadini residenti a Ponte Gallo, Rodia, San Saba, Piano Torre, Spartà, obbligatoriamente debbono usufruire della linea 32 quella che percorre l’intera riviera, impegnando molto più tempo ed i ragazzi e coloro i quali usufruiscono del mezzo pubblico sono costretti ad utilizzare più mezzi, salire e scendere da un autobus ad un altro.

I cittadini a nord del Comune di Messina sono sempre più penalizzati, così non possiamo andare avanti. Chiedo, in qualità di consigliere, senza se e senza ma, di istituire il servizio diretto della linea 32 con partenza dalla stazione centrale ed arrivo a Ponte Gallo, senza interruzioni e scambi. Anche noi siamo cittadini paghiamo le tasse e desideriamo avere servizi. Il trasporto pubblico è vitale, deve essere garantito.

I ragazzi ed i lavoratori debbono raggiungere la città e viceversa in tempi utili. Spero – conclude Biancuzzo – non rimanga solo carta la mia richiesta”.

Condividi