La giungla del torrente Giampilieri, le “lezioni” del passato non sono servite…

Prevenzione questa sconosciuta, almeno a Giampilieri. Le “lezioni” del passato, più o meno recente con un’alluvione che ha seminato distruzione e morte, probabilmente non sono servite. Dopo anni di lavori per mettere in sicurezza il costone roccioso e le opere idrauliche realizzate per proteggere il centro abitato da eventuali inondazioni, il torrente è una distesa verde con vegetazione spontanea che in alcuni punti supera il metro d’altezza.

Oltre alla vegetazione spontanea sono ben visibili rifiuti di ogni genere e plastica. Le foto inviate in redazione da una nostra lettrice, che ovviamente ringraziamo, non lasciano spazio ad interpretazioni.

“E’ assurdo – denuncia – il torrente Giampilieri non viene pulito da anni e l’erba ha preso ormai il sopravvento. Immaginate cosa può succedere in caso di forte pioggia, di sicuro l’acqua non riuscirebbe a defluire con regolarità con il forte rischio di esondazioni”.

Impossibile far finta di niente, specie a Giampilieri che l’1 ottobre del 2009 ha pagato un prezzo pesantissimo in termini di vite umane.

Tonino Demana

Condividi