Morte fratellini, esami scuola media rinviati al “Verona Trento”

Dolore e sgomento per la morte dei due fratellini di 10 e 13 anni, a seguito dell’incendio scoppiato nella loro abitazione di via dei Mille. Numerose le persone accorse, amici, parenti, conoscenti, semplici cittadini, molti in lacrime davanti all’edificio. Palpabile il dolore.

Un cordone di polizia preserva l’area per agevolare le operazioni; in quei frangenti sono stati estratti e portati via i corpi delle piccole vittime. Il tredicenne frequentava la terza media dell’istituto “Verona Trento” ed oggi doveva fare gli esami di terza media: la sessione è stata rinviata; mentre il più piccolo aveva appena concluso la quinta elementare all’istituto Ignatiatum.

Le fiamme sarebbero divampate nella cucina e il fumo ha poi avvolto lo stabile a due piani piu’ un attico che sorge a pochi metri da piazza Cairoli, in pieno centro. I due bambini dormivano in un soppalco, divenuto la loro trappola. I genitori sono riusciti a salvare i figli più piccoli di 8 e 6 anni e hanno tentato di mettere al sicuro gli altri due, ma il fumo e le fiamme gli hanno sbarrato la strada.

I genitori sono stati portati in ospedale per accertamenti: non sono in condizioni preoccupanti al pari dei due bimbi sopravvissuti.

Condividi