Taobuk 2018, promotore di grandi cambiamenti nel mondo

Amos Oz ed Elizabeth Strout rappresenteranno la grande letteratura.  Stefano Bollani, Donata D’Annunzio Lombardi e l’Orchestra del Teatro Massimo Bellini diretta da Paolo Silvestri per  la grande musica,  e ancora  Sergio Castellitto, Paola Cortellesi,  Riccardo Milani, Anna Valle e Ulisse Lendaro per  il grande cinema. E ancora il design dell’alta moda che si fa veicolo di cultura. Con Marella Ferrera.  Questi  gli ospiti  che popoleranno  la serata inaugurale di Taobuk che  avrà luogo sabato 23 giugno alle ore 21.00 nella magica cornice del Teatro Antico.

La kermesse, ideata da Antonella Ferrara e promossa dall’Assessorato regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo diretto dall’assessore Sandro Pappalardo, nell’ambito del Programma Sensi Contemporanei dell’Agenzia per la Coesione Territoriale,   ruoterà intorno ad un concept sintetizzato nel titolo “Rivoluzioni”.

«Il tema – sottolinea l’Assessore Sandro Pappalardo – si sposa con l’animo della nostra Regione attraversata nei millenni da continui mutamenti. E Taobuk, summa dell’eccellenza siciliana, saprà sviscerare l’essenza della rivoluzione che arde grazie alla sacra fiamma della cultura che festival di questo livello riescono ad alimentare».

«L’edizione odierna – spiega Antonella Ferrara – dedica un ragionamento al tema delle Rivoluzioni e alla fenomenologia stessa del cambiamento, spinta propulsiva in seno alla storia degli uomini e delle civiltĂ , vero filo conduttore del festival. In questo percorso la letteratura è protagonista in connubio con le altri arti, per una proposta culturale autenticamente trasversale».

L’edizione di  Taobuk che sta per prendere il via  sarĂ , dunque, un variegato itinerario di emozioni, a partire proprio dall’opening event, quando il Teatro Antico sarĂ  palcoscenico dei Taobuk Awards, riconoscimenti d’eccellenza nel campo della letteratura e delle arti. I Taobuk Awards for Literary Excellence saranno assegnati ad Amos Oz, scrittore e saggista israeliano giĂ  Premio Principe de Asturias de las Letras e Premio Carical Grinzane, e al Premio Pulitzer Elizabeth Strout, proprio per il particolare filo con cui entrambi hanno saputo intrecciare, nella scrittura, vita personale e rivoluzioni. Taobuk Award alla carriera per il pianista e compositore Stefano Bollani: un evento nell’evento sarĂ  proprio il suo concerto, al quale è dedicata un’ampia sezione del format; il musicista milanese si esibirĂ  con l’Orchestra del Bellini diretta da Silvestri in due pagine trascinanti, Rhapsody in Blue di Gershwin e Concerto Azzurro, una creazione dello stesso Bollani.

La millenaria cavea risuonerà dunque di musica grazie alla collaudata sinergia tra Taobuk e il Teatro Massimo Bellini di Catania, guidato dal sovrintendente Roberto Grossi, partner del festival per il gala d’apertura. Una vivida colonna sonora accompagnerà l’intera serata; oltre alla performance di Bollani, è previsto l’intervento del soprano Donata D’Annunzio Lombardi, quest’ultima impegnata in due appassionati song di Bernstein, tratti dal musical “West Side Story”.

Altrettanto prestigiosi gli altri Taobuk Award che andranno alla “cantantessa” Carmen Consoli, per il valore autorale tanto delle musiche quanto dei testi; all’attore e regista Sergio Castellitto, la cui ultratrentennale e straordinaria carriera non conosce soste come conferma il recente successo del film “Fortunata”; e ancora a due splendide coppie “cinematografiche”, unite anche nella vita, Paola Cortellesi e il regista Riccardo Milani, Anna Valle e il regista Ulisse Lendaro. Last but not least, interverrà la stilista e operatrice culturale Marella Ferrera, che sarà premiata per aver saputo veicolare la cultura mediterranea nel mondo, elevando a superiore forma d’arte il design dell’alta moda. A presentare la serata saranno il giornalista del Tg1-Rai Alessio Zucchini e la stessa Antonella Ferrara. Un grande evento che, grazie alla Main Media Partnership Rai, andrà in onda su Rai2 il 3 luglio alle 23.00.

Il festival proseguirà fino al 27 giugno  con personalità del calibro di Fernando Savater, Catherine Dunne, Madeleine Thien, Rawi Hage, Jamileh Kadivar, Edgar Morin, Irene Bignardi, Giancarlo De Cataldo, Paolo Giordano, Giulio Giorello e Ferzan Ozpetek.

Taobuk affida a loro il “racconto” delle rivoluzioni: quale migliore tributo al 2018, mezzo secolo dopo gli attentati a Bob Kennedy e Martin Luther King, e i moti del Sessantotto. Un anno in cui cadono anche il centenario dalla nascita di Mandela e il settantesimo anniversario della scomparsa del Mahatma Gandhi, della Carta dei Diritti dell’Uomo e della Costituzione Italiana.

Ancora una volta Taobuk si fa promotrice della sua funzione primordiale; sviluppare l’apparato culturale a 360° affinché possa apportare grandi cambiamenti nel mondo.

Condividi