Assunzioni last minute al Comune, l’on. GermanĂ : “Affannosa ricerca di voti”

Palazzo Zanca assume tre giorni prima della chiamata alle urne e monta la polemica. Fa discutere la selezione, disposta dal bando risalente al dicembre 2017, per il reclutamento da parte dell’Ente Comune di un dirigente amministrativo a tempo indeterminato. I colloqui di valutazione a cui saranno sottoposti i papabili profili risultati idonei, quindi ammessi, si terrnno il prossimo giovedì, 7 giugno, con la decisiva votazione praticamente alle porte. Il fatto ha suscitato subito la reazione polemica di alcuni esponenti politici coinvolti nella bagarre elettorale di questi giorni, così all’attacco immediato della candidata a sindaco, Emilia Barrile, che aveva etichettato la scelta dell’uscente Amministrazione come un “vergognoso spot”, è seguito il commento dell’on. Nino GermanĂ : “Non mi stupirei se l’amministrazione Accorinti utilizzasse persino l’ultimo giorno utile, l’8 giugno, per uno dei suoi atti last minute ai quali ci sta abituando da due mesi”.

“Fissare al 7 giugno  i colloqui dei candidati ammessi alla selezione per l’assunzione di un dirigente amministrativo a tempo indeterminato rappresenta uno schiaffo ai messinesi che il 10 giugno andranno alle urne – aggiunge il forzista -, un atto inopportuno e l’ennesimo spot di una giunta in affannosa ricerca di voti a qualsiasi costo e mezzo. Sul piano della legittimitĂ  mi chiedo poi come possa l’amministrazione procedere in assenza del bilancio previsionale 2018 sia a questa selezione che alle altre due del mese di aprile, per figure apicali e fiduciarie come il ragioniere generale. Errare è umano, perseverare è diabolico”.

Condividi