Chiusura scuola “Pascoli – Crispi”, dal 18 dicembre utilizzo pomeridiano dei plessi “Juvara” e “Boer”

La chiusura della scuola “Pascoli – Crispi”, causata da un incendio fortuito innescato da una fotocopiatrice lo scorso 4 dicembre, ha portato ad un accordo con altri istituti per fare superare i disagi alla popolazione di alunni e docenti “rimasti in panne”.  E’ stato formalizzato l’accordo dal Dirigente del Dipartimento Politiche Culturali con i Dirigenti Scolastici degli I.C. Battisti-Foscolo e Boer-Verona Trento per l’utilizzo pomeridiano dei plessi “Juvara” e “Boer” da lunedì 18 dicembre che, in aggiunta alle aule già da oggi disponibili in turno antimeridiano nel plesso Juvara, consente di assorbire l’utenza della scuola dell’obbligo fino all’inizio delle vacanze di Natale. A comunicarlo gli assessori alla Manutenzione Immobili e alla Pubblica Istruzione Sebastiano Pino e Federico Alagna.

“Abbiamo confermato l’avvenuta conclusione dei lavori sull’impianto di aereazione del seminterrato e la trasmissione alla Dirigente Scolastica della relazione in merito all’avvenuta pulizia e sanificazione dei filtri dello stesso – argomentano gli assessori -. Abbiamo inoltre confermato l’ultimazione dei lavori di pulizia e pitturazione del piano superiore e la previsione di conclusione dei lavori di pitturazione del vano scala entro questa settimana, così da consentire la fruibilitĂ  del primo piano a partire da lunedì prossimo e, pertanto, la possibilitĂ  per la Dirigente scolastica di assumere le proprie determinazioni in merito alla ripresa dell’attivitĂ  didattica in queste due aree, come giĂ  convenuto nel corso di precedente tavolo tecnico tenutosi nella mattinata di martedì, alla presenza della Dirigente e dei Dipartimenti comunali interessati”.

Questo è emerso nel pomeriggio di ieri in cui i delegati di Giunta Accorinti hanno voluto incontrare nuovamente, insieme ai Dipartimenti comunali interessati, i genitori degli alunni della Pascoli-Crispi al fine di chiarire ulteriormente lo stato dell’arte in merito alla riapertura della scuola, facendo seguito all’incontro avvenuto con gli stessi genitori nel pomeriggio di martedì.

Contemporaneamente, il Dipartimento Manutenzione Immobili ha trasmesso una nota al Sindaco ed agli scriventi, confermando tutti i passaggi sopra richiamati e sottolineando inoltre la “funzionalità dell’impianto elettrico, che è conforme alle norme di sicurezza”.

“Siamo profondamente dispiaciuti per i disagi verificatisi in seguito a un evento molto serio ed assolutamente imprevedibile, ma desideriamo ribadire come l’Amministrazione comunale tutta si sia prontamente attivata già dalla mattinata successiva all’incendio e i Dipartimenti abbiano lavorato in piena sinergia e con grande efficienza, disponendo che la ditta incaricata della pulizia lavorasse anche durante il ponte dell’Immacolata, ad eccezione della sola giornata dell’8 dicembre, impegnando tutte le unità di personale disponibili e completando i restanti interventi, necessariamente successivi alla pulizia per ragioni di carattere tecnico, nei giorni seguenti.

“Ribadiamo infine la piena disponibilitĂ  a supportare la Dirigente scolastica, cui spetta la scelta in merito alla ripresa dell’attivitĂ  didattica nei locali del seminterrato e del primo piano. In particolare, prendendo atto della richiesta avanzata dalla stessa Dirigente scolastica, nonchĂ© da molti genitori, di una rilevazione da parte dell’ARPA e/o di una relazione dell’ASP – sebbene non obbligatorie, una volta ristabilite le condizioni preesistenti all’incendio, e certamente causa di un ulteriore prolungamento dell’attesa prima del rientro al plesso Pascoli-Crispi – l’Amministrazione ha assunto l’impegno di fornire tutto il supporto necessario alla Dirigente scolastica al fine di richiedere l’intervento di questi enti e ottenere una relazione tecnica nel corso delle vacanze natalizie”.

Condividi