Acr, un altro esterno offensivo per mister Modica. Tarda ad arrivare il bomber

Johnson David Nana Yeboah, attaccante esterno classe 1995, è ufficialmente un nuovo calciatore del Messina e verrà presentato nel pomeriggio di oggi. Il ghanese, al Roccella in questa prima parte della stagione, ha fatto ammattire la retroguardia biancoscudata nel match di andata tra calabresi e siciliani: come si legge nel comunicato della società peloritana, quella super prestazione ha convinto Sciotto e Lamazza a puntare sull’ex numero 10 amaranto. Yeboah ha disputato altri campionati di Serie D con le maglie di Savoia, Turris, Taranto, Gelbison, Herculaneum e appunto Roccella, ma il punto più alto toccato in carriera è rappresentato dalle 4 presenze in Lega Pro con il Catanzaro. Il nuovo acquisto, il terzo della sessione invernale dopo il portiere Rinaldi (1998) e la punta Granado (1994), si allena già agli ordini del tecnico Giacomo Modica e sarà a disposizione per la gara in trasferta contro il Paceco.

Se Yeboah va a rinforzare la batteria di attaccanti esterni a disposizione di Modica, lo stesso non può dirsi, almeno per il momento, in merito al tanto atteso centravanti da doppia cifra. Leonardo Granado, infatti, sebbene porti in dote una certa fisicità sfiorando il metro e 90 centimetri, è fermo da parecchi mesi e alla prima esperienza in Italia, quindi occorrerà vederlo all’opera prima capire l’apporto che la punta brasiliana potrà offrire alla causa Messina. D’altro canto, le piste emerse di recente, Meloni in primis, sembrano essersi raffreddate anche a causa della reticenza delle società di appartenenza nel lasciare andare i propri calciatori. Emblematico a tal proposito è il caso del brasiliano Dos Santos, di proprietà dell’Avezzano e già in doppia cifra nel torneo in corso.

Tra le difficoltà nel reperire un bomber affidabile, la società sta cercando anche un terzino di piede mancino, elemento mancante nello scacchiere biancoscudato. Nei giorni scorsi sembrava che l’indiziato numero uno potesse essere Claudio Sciannamè, classe 1987 in forza all’Acireale. Il laterale mancino, in campo nella vittoria dell’Acireale in riva allo Stretto, incrociò per la prima volta Messina ed il Messina nel campionato di Serie A 2005-06, quando fu convocato da Luigi Cagni, allora tecnico dell’Empoli, per la penultima giornata del torneo. Sul fronte uscite, infine, si segnalano gli addii di Mosca, Mariani e Tricamo.

Foto da www.acrmessina2017.it

Condividi