Liceo Maurolico: inizia il countdown per il debutto milanese

Ferve l’attesa  per il debutto  dei ragazzi  del liceo Maurolico che, insieme ai ragazzi dell’Istituto Jaci, domani, alle ore 16.30, debutteranno al Teatro della Commenda di Milano, all’interno del Festival Thauma della Cattolica, con lo spettacolo dal titolo Medea Malamater. Nel loro repertorio anche due canzoni inedite e due filastrocche classiche. Si tratta di “Scusami, mamma” scritta dall’allieva Serena Spartà e di “Il vento e la barca a vela” scritta dall’allievo Davide Centorrino, entrambe arrangiate dal direttore musicale del laboratorio, Giulio Decembrini, e di “Giro giro tondo” e “Ambarabà ciccì coccò”, anche queste arrangiate per lo spettacolo.

In scena un mix di suggestioni e storie che Sasà Neri, regista dello spettacolo (Alice Ingegneri aiuto regia), ha già sperimentato nel laboratorio scolastico l’anno scorso per “Una follia in cerca di autore”, lo spettacolo che ha vinto il premio alla scrittura drammaturgica al festival nazionale di teatro scuola Pulcinellamente e il secondo posto, dopo il College Les Hauts Grillets di Saint-Germain-en-Laye, Parigi, e prima del Lycée Cité Scolaire Internationale “Europole” di Grenoble, al concorso internazionale “Uno, nessuno, centomila” promosso dal Miur.

“Per ‘Medea Malamater’ – si legge nella presentazione – è stato proposto agli allievi del laboratorio teatrale di approfondire il tema mettendo in scena una serie di casi realmente accaduti, ma spersonalizzati, togliendo i nomi, togliendo le date, togliendo i luoghi dalla narrazione stessa. Si costruisce così una trama intensa che lega il classico al moderno”.

A dare vita alla pièce  “Medea Malamater” un grandioso cast composto da Anna Borrello (Malamater invisa), Alessandra Caravella (Malamater attualità), Federica Caravella (Malamater Ipocrisia), Carola Colajanni (Malamater regressione), Elena D’andrea (Malamater vendetta), Aurora Furnari (Malamater Sogno), Alessandro Gallo (Giasone), Lara Intelisano (Malamater coscienza), Giuliana Minutoli (Malamater violenza), Serena Spartà (Medea divina), Nicoletta Tranfo (Malamater negligenza) e Giovanni Trifirò (Coreuta cieco) del liceo Maurolico,  Sara Angelino (Malamater malinconia), Naomi Cacioppo (Malamater espiazione), Davide Centorrino (Genus), Antonino Costa (Coreuta sordo), Daria D’onofrio (Malamater fanciullezza), Fabiana Leo (Medea terrena), Elisa Messina (Malamater lagrimante) e Giorgia Scaltrito (Malamater penitenza) dell’istituto Jaci.

Uno spettacolo da non perdere per vivere delle incredibili emozioni.

 

 

Condividi