Diritto allo studio, quasi 4 mila bds erogate: l’Ersu si conferma tra gli enti piĂą virtuosi

Ben 3817 le borse di studio assegnate, pari a circa l’80% degli studenti che possono tecnicamente beneficiarne. L’Ersu di Messina chiude il 2018 con un risultato a dir poco straordinario, confermandosi dunque tra i piĂą virtuosi enti per il diritto allo studio universitario presenti a livello regionale. Un risultato questo che non può che migliorare per il 2019, considerato che secondo le previsioni entro il 30 aprile dovrebbero essere ricoperte il 100% delle borse di studio grazie l’intervento del Miur.

Un risultato che si affianca alle numerose iniziative messe in campo nel corso del 2018 dall’Ente che, oltre ad offrire servizi essenziali per gli studenti, quali l’erogazione di borse di studio, di servizi residenziali e di ristorazione, si è fatto promotore dell’attivazione del centro Eurodesk Messina, un front office per l’informazione sui programmi e le iniziative promosse dall’Unione Europea, grazie al supporto della Commissione europea e dell’Agenzia Nazionale dei Giovani. Studenti degli istituti scolastici e delle università, giovani ricercatori, giovani in cerca di prima occupazione e giovani non appartenenti ad organizzazioni già strutturate, attraverso il centro Eurodesk, possono essere guidati nell’accesso alle opportunità di mobilità internazionale, apprendimento formale e non formale, lavoro e volontariato. Il Centro, inaugurato il 9 febbraio 2018 e coordinato dall’Associazione Bios, dopo la pausa natalizia ha riaperto i battenti questa settimana (è aperto ogni lunedì, martedì e giovedì, dalle ore 9.00 alle 13.00 presso la sede ERSU Messina di via Ghibellina 146) con un bilancio più che positivo sia per il numero di persone intercettate (circa 3000), che per la realizzazione di attività esterne e la partecipazione ad eventi nazionali ed internazionali. In particolare referenti dell’ERSU Messina e dell’Associazione Bios hanno partecipato al seminario introduttivo e di formazione iniziale alla Rete Eurodesk Italia, tenutesi a Riccione a febbraio 2018, e a quello di formazione sull’Europrogettazione a maggio 2018, sempre a Riccione. Lo staff del Centro è stato, inoltre, presente con un workshop dedicato all’europrogettazione e alla mobilità Erasmus+ alla XIII edizione del “Salone di Orientamento e Professional Day” organizzato con l’obiettivo di offrire ai giovani informazioni sulla mobilità internazionale. Il Centro ha partecipato anche all’Eurodesk Multipliers Seminar & Award Ceremony tenutosi a Bruxelles, dal 22 al 25 maggio, evento internazionale il cui scopo è stato di riunire i referenti Eurodesk di tutta Europa per condividere e apprendere le “best practices” gli uni dagli altri.

Con il supporto dell’ERSU e dell’Associazione Bios è stata, inoltre, realizzata a Messina la riunione annuale di coordinamento, informazione, aggiornamento e formazione della Rete Nazionale italiana Eurodesk che ha coinvolto l’Agenzia Nazionale per le politiche attive del lavoro (Anpal) e l’Agenzia Nazionale per i Giovani (ANG).

Infine il centro Eurodesk ha contribuito insieme all’ERSU, al Centro Orientamento e Placement dell’Ateneo di Messina, al conservatorio “A. Corelli” e all’Associazione Bios all’organizzazione della “Rassegna Internazionale delle Competenze – International Skills Meeting 2018” in programma a Messina il 6-7-8 novembre 2018, un evento ha visto la partecipazione attiva e coinvolta di oltre 4000 studenti provenienti dalla provincia di Messina e dalla Calabria.

Condividi