Giardini Naxos, fioccano i sequestri per abusivismo edilizio

Alcuni ristoratori con l’arrivo della stagione estiva, ampliano senza autorizzazione la metratura delle strutture adibendo a sale da ballo spazi del demanio. Accade a Giardini Naxos dove i carabinieri nei giorni scorsi coadiuvati dal personale della Guardia Costiera, hanno svolto mirati servizi tesi a contrastare gli illeciti edilizi di locali ed esercizi commerciali.

All’esito dei controlli, i militari hanno deferito in stato di libertà, per abusiva occupazione di spazio demaniale ed inosservanza di limiti alla proprietà privata due persone: il titolare di una concessione demaniale e l’affidatario dell’attività commerciale condotta nell’ambito della predetta concessione poiché, in assenza di autorizzazione, apportavano, negli spazi del demanio marittimo, delle modifiche dello stato dei luoghi realizzando un laghetto artificiale con un atollo al centro ed innalzando il livello della sabbia di circa 70 centimetri posizionando al contempo due palme. Le autorità hanno effettuato il sequestro preventivo dell’area su cui sono stati creati i manufatti.

Inoltre nei giorni seguenti i militari, nel corso di un servizio perlustrativo, hanno notato riscontrato il proseguimento dei lavori nel medesimo locale malgrado il precedente: in particolare in cantiere è stata individuata la costruzione di una pista da ballo,  proceduto ad un ulteriore sequestro anche questa  posta sotto sequestro. Ai due due soggetti è stata contestata la violazione dei doveri inerenti la custodia di cose sottoposte a sequestro disposta a seguito della precedente denuncia.

Condividi