Repubblica, un’idea sull’orlo di una crisi di nervi? Magari ripulita come il monumento dello statista Martino

Quando un gruppo di “ragazzi e non” si prefigge di rimarcare un’idea sfumata, quella di Repubblica, che rischia di collassare sul discredito delle istituzioni… Oggi, come sempre, bisogna fronteggiare questa involuzione e compattarsi nel segno della Costituzione e di un’Europa migliore e non esclusivamente per rispettare una ricorrenza di un anniversario, come quello che cade domani 2 giugno – Festa della Repubblica, da omaggiare davanti all’autorevole Tricolore.

E’ così che in questo caso i Giovani Democratici hanno voluto sintonizzarti sulla stessa lunghezza d’onda dandosi appuntamento oggi alle 17:30, sulla via Garibaldi altezza Municipio, presso il monumento votato a Gaetano Martino e tirarlo a lucido.

Ripulire un simbolo oltre che una statua di un personaggio d’eccellenza messinese, come Martino – statista originario appunto della cittĂ  dello Stretto, vuol dire ricordare che i fautori illustri di un’Italia europeista possono essere trasferiti nello spirito delle nuove generazioni ed aleggiare “sul pezzo della cronaca” per consentire ad altri di ricercare se stessi, sempre e comunque, nelle radici della storia.

Condividi